SENTIERO PUNTA CAMPANELLA

5/5

SENTIERO PUNTA CAMPANELLA: LUNGHEZZA, DURATA E DIFFICOLTA

Distanza andata e ritorno
0 km
Passi
0
Durata in ore
0 h

E

Difficoltà CAI

Dislivello in metri
0 m

MAPPA DEL SENTIERO PUNTA CAMPANELLA

Il Sentiero di Punta Campanella è un percorso ad anello che parte da Termini (frazione di Massalubrense) e ci conduce all’estremità della Penisola Sorrentina, promontorio che divide il golfo di Napoli da quello di Salerno. Questo è il punto della regione più vicino all’isola di Capri, dal quale ci si allontana salendo verso Monte San Costanzo. Da qui si torna verso Termini, il punto di partenza, attraverso delle scale che consentono di tagliare una serie di tornanti.

Per visualizzare la mappa del Sentiero di Punta Campanella dall’app AllTrails clicca sul bottone qui sotto.

SCATTI DAL SENTIERO

Punta Campanella: tra mito e storia

Luogo di storia in cui i greci, prima, vi costruirono un tempio alla dea Atene (Punta Campanella era chiamata dai greci “promontorio Ateneo”), e i romani, poi, edificarono un tempio in onore alla dea Minerva. Oggi non sono presenti reperti in grado di attestare con certezza l’esistenza di un tempio in età greco-romana. Le uniche testimonianze sono di tipo letterario. Ciò che, invece, oggi sorge sul promontorio è la Torre di Minerva, fatta costruire da Roberto d’Angiò nel 1334 per avvistare in anticipo gli attacchi dei pirati. Tuttavia, l’origine del nome “Punta Campanella” deriva, probabilmente, da una campana che veniva fatta suonare come allarme in caso di pericolo.

SENTIERO PUNTA CAMPANELLA: DOVE SI TROVA COME ARRIVARE DURATA DISTANZA

  • Descrizione
  • Come arrivare
  • Dove parcheggiare
  • Bonus
  • Meteo

Il sentiero è un percorso ad anello di 7 km che passa per Punta Campanella, promontorio dell’area marina protetta. Qui puoi trovare informazioni utili su dove si trova Punta Campanella, su come arrivare e sulla durata dell’escursione.

Partenza da Termini (Massalubrense)

Il percorso parte da Termini, una frazione del comune di Massalubrense. Il punto di partenza è una piazzetta dove c’è una terrazza che offre una splendida vista su Capri. Poco più avanti, di fronte alla Chiesa di Santa Croce, si prende una stradina a destra, Via Campanella. Si prosegue per questa strada asfaltata dove troverai alcune piccole abitazioni sui lati. Considera che da qui e fino al faro di Punta Campanella, dove è presente la Torre di Minerva, la strada è in discesa e ad un certo punto un basolato di età romana prende il posto dell’asfalto.

Giunti alla Torre, dove in epoca greco-romana sorgeva probabilmente un tempio dedicato prima ad Atene e poi a Minerva, la distanza tra Punta Campanella e Capri è ridotta ai minimi termini.

Se è un giorno in cui il meteo di Punta Campanella è favorevole, i faraglioni di Capri si vedono benissimo.

Qui consigliamo di fare una sosta per riposarsi e per consumare un panino, visto che è presente un pezzo di terreno in piano a fianco della torre.

Il percorso prosegue con l’ascesa verso il Monte San Costanzo. Bisogna imboccare il sentiero sulla destra ripercorrendo al contrario circa 200 m. Da qui il percorso è solo in salita lungo il promontorio, caratterizzato da una fitta vegetazione. Lungo questo tratto è possibile scorgere la Baia di Ieranto, sito del FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano) di spettacolare bellezza.

Giunti alla pineta non vi resta che raggiungere la piccola chiesa che si trova in cima al Monte San Costanzo. È una struttura bianca che si riesce a vedere fin da Punta Campanella. È circondata da una staccionata e alle sue spalle è possibile affacciarsi e vedere sulla sinistra il Vesuvio, il Monte Somma e il golfo di Napoli, al centro la Penisola Sorrentina che si estende fino al Monte Faito, e sulla destra la Marina del Cantone e la Costiera Amalfitana.

Arrivo a Termini (Massalubrense)

Il percorso termina al punto di partenza, Termini. Una volta che siete soddisfatti di tutte le bellezze osservate lungo il sentiero di Punta Campanelle, potete portarvi sulla strada adiacente alla pineta e scendere alcuni gradini che vi permettono di tagliare i tornati in asfalto.

Vi ritroverete in Via Campanella, a pochi metri dal punto in cui avete svoltato a destra all’inizio vicino alla Chiesa di Santa Croce (Termini).

Sentiero CAI Punta Campanella: lunghezza, durata e difficoltà

Il percorso è ad anello ed è lungo 7 km. Il tempo di percorrenza è di 5 ore ma dipende dal passo degli escursionisti; infatti si può impiegare anche meno o di più. Il sentiero ad anello di Punta Campanella è interamente contrassegnato dalla segnaletica del CAI (Centro Alpino Italiano). In particolare il percorso tocca 2 sentieri CAI: il 348 e il 300.

Il sentiero 348 è il sentiero che da Monte San Costanzo porta a Cala di Mitigliano e coincide con il percorso di Punta Campanella nei tratti “da Termini ad un punto di Via Campanella, dove si scende per la spiaggia di Mitigliano”, e “da Monte San Costanzo a Termini” (per intenderci, è il tratto di gradini).

Il sentiero 300, invece, è “l’Alta Via dei Monti Lattari” che ha una linghezza di circa 50 km e collega la maggior parte dei sentieri dei Monti Lattari. Coincide con il sentiero di Punta Campanella a partire da Via Campanella (dopo l’incrocio con Cala di Mitigliano) fino a Monte San Costanzo, passando per Punta Campanella e risalendo il promontorio.

La difficoltà di questo sentiero è “E” secondo la classificazione del CAI . “E” vuol dire che è per “escursionisti”; significa che si tratta di un sentiero generalmente su terreno, con la presenza della segnaletica e fattibile per persone non esperte. Il sentiero CAI di Punta Campanella si estende per un lungo tratto su terreno, nella parte che collega Punta Campanella e Monte San Costanzo. Un discreto tratto, caratterizzato da un panorama mozzafiato sul mare e su Capri, è costituito da un basolato risalente all’epoca romana e ben conservano fino ad oggi. Soltanto una piccola parte del percorso è su asfalto ed è quella che si trova in prossimità del punto di partenza e di arrivo (piazzetta di Termini).

Per quanto riguarda l’altimentria, possiamo dire che per la prima metà del percorso la strada è in discesa verso la Torre di Minerva, mentre per la seconda metà si sale decisi verso Monte San Costanzo.

Come arrivare al Sentiero di Punta Campanella e dove si trova

Punta Campanella è un promontorio situato nella penisola sorrentina. Il promontorio si trova a sud di Sorrento e a nord di Positano ed è un luogo di grande interesse naturalistico, con una ricca flora e fauna. Il sentiero Punta Campanella è un percorso escursionistico che parte da Termini (frazione di Massalubrense) e si snoda lungo la costa del promontorio, offrendo una vista panoramica sulla baia di Jeranto e sulla costa amalfitana.

Se viaggi in automobile, puoi raggiungere Termini di Massa Lubrense attraverso l’autostrada A3 Napoli-Salerno. Prendi l’uscita Castellammare di Stabia e segui le indicazioni per Sorrento. Una volta arrivato a Sorrento, segui le indicazioni per Massa Lubrense. 

Dove parcheggiare a Punta Campanella

Se hai in mente di fare il sentiero per Punta Campanella ti consigliamo di arrivare a Termini al mattino presto. Nella piazzetta c’è una piccola area di parcheggio e non è semplice trovare uno stallo libero per sostare con la propria auto. Quindi se arrivi presto potresti avere una maggiore probabilità di trovare un posto libero e avrai sicuramente più tempo per aspettare che si liberi un posto.

In alternativa potresti sfruttare questo consiglio: parcheggiare nei pressi della pineta vicino Monte San Costanzo; da qui, scendere i gradini che tagliano i tornanti e ti portano giù nella piazzetta di Termini e iniziare il percorso.

Quando avrai terminato l’escursione ad anello ti ritroverai nella pineta del Monte San Costanzo, dove avevate parcheggiato la vostra automobile.